Francesco Giappichini

Myanmar, invito alla lettura

In POLITICA on 3 aprile 2012 at 14:29

Fascinosa Myanmar, l’antica Birmania. Tra le grandi Nazioni del Sudest asiatico, quella che ha meglio conservato le tradizioni ancestrali buddiste e non solo, ma che ha potuto farlo solo a carissimo prezzo: al costo di tante vite umane, della schiavitú di un intero popolo, di un’atroce persecuzione politica. Responabile di tutto ció, una classe una classe dirigente militare che in nome dell’antimodernitá ha costruito la sua decisiva base sociale. Forte quel che é bastato per farla restare al potere dal 1962 ad oggi.

Aung San Suu Kyi

 

 

 

 

 

 

 

 

Le cose stanno cambiando? Sembrerebbe proprio di sí, dopo le elezioni suppletive di qualche giorno fa, che hanno premiato la Lega nazionale per la democrazia (Lnd), il partito della storica leader dell’opposizione, Aung San Suu Kyi. Non soltanto questa é stata eletta in Parlamento, ma l’Lnd ha sconfitto il rappresentante del Partito al Governo in ben quarantatré collegi sui quarantaquattro in cui aveva presentato un candidato. Per ogni ulteriore approfondimento vi invitiamo alla lettura del piú recente reportage da Myanmar di Piergiorgio Pescali, forse il massimo esperto italiano in questioni birmane, almeno tra i giornalisti.

«Come cambia il Myanmar», che tratta dei cambiamenti sociali, politici e  economici in atto nel Paese asiatico, é stato pubblicato anche su “Avvenire” del 31 marzo 2012, oltre che sul sito personale dell’autore, www.pescali.blogspot.com .

(Francesco Giappichini)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: